Counseling

Incontri inviduali

 Il termine counseling indica un'attività professionale che tende ad orientare, sostenere e sviluppare le potenzialità del cliente, promuovendone atteggiamenti attivi, propositivi e stimolando le capacità di scelta. Si occupa di problemi non specifici (prendere decisioni, miglioramento delle relazioni interpersonali) e contestualmente circoscritti (famiglia, scuola, lavoro).

In sintesi, il counseling è un'attività professionale che utilizza delle procedure specifiche per il sostegno e l'orientamento. Sostegno perché una persona, già nel ricevere un ascolto di qualità, si sente anche sostenuta.

A questa abilità di base, che deriva dagli insegnamenti di Carl Rogers, il Counselor può affiancare poi in maniera eclettica altre caratteristiche, quali quella di aiutare la persona nello sviluppo delle sue abilità specifiche.

Tra i vari benefici del counseling possiamo annoverare, sinteticamente, i seguenti:

  • Prendere decisioni con maggiore decisione e chiarezza

  • Migliorare le proprie competenze relazionali e comunicative

  • Migliorare la conoscenza di sé e l'autoconsapevolezza

  • Imparare a gestire lo stress

  • Superare momenti di difficoltà transitori

  • Gestire e superare problemi di natura non psicopatologica

Il Counseling Relazionale è un intervento professionale orientato alla prevenzione del disagio individuale e sociale. Si occupa di problemi specifici come prendere decisioni, sviluppare la conoscenza di sé, migliorare il proprio modo di relazionarsi agli altri. Il Counseling ritiene che ogni individuo sia autonomo e il suo intervento è mirato ad incentivare il concetto di responsabilità individuale. Per questo il Counselor ha nei confronti del proprio cliente un atteggiamento attivo, propositivo e stimolante le capacità di scelta.

Con esso, però, non s'instaura una relazione psicoterapeutica poiché non si cerca di destrutturare una personalità patologica, ma solo di instaurare una relazione d'aiuto.

Il Counselor dev'essere in grado di creare un clima empatico e deve offrire ai propri clienti l'opportunità di lavorare su di essi e di scoprire dentro se stessi le risorse per risolvere le proprie difficoltà e per vivere un'esistenza più soddisfacente e piena, migliorando la propria qualità di vita.

Il Counseling si può sviluppare in vari ambiti: scolastico, educativo, psicologico familiare, aziendale, corporeo e in tutti quei settori dove è richiesto un sostegno ed un aiuto altamente personalizzato, partendo dalle esigenze e dalle caratteristiche di unicità e soggettività di ogni individuo.

Il Counselor è un professionista cui non spetta la diagnosi o cura del disagio psichico che sono esclusiva competenza dello psicologo o psicoterapeuta.

Il Counseling Metacorporeo è prima di tutto uno strumento di auto conoscenza che porta un più alto livello di benessere e consapevolezza emozionale: In maniera graduale attraverso l'associazione di meccanismi corporei e di percezioni emotive è possibile abbassare la componente ansiogena, acquisire più spontaneità, conoscere le proprie modalità relazionali e i meccanismi emozionali che la regolano, sperimentare maggiore libertà espressiva accompagnata da più sicurezza personale. Aumentando la "parte sana" di un individuo (creatività, libertà, spontaneità) si toglie automaticamente spazio a quella "insana" (inibizione, condizionamenti, controllo).

I metodi che si utilizzano favoriscono le libere associazioni sviluppano l'immaginazione e permettono al soggetto di "rischiare nuove modalità" in una cornice di totale sicurezza e comprensione.

Alcuni di questi sono tecniche di respiro guidate (Respirazione Bioenergetica), giochi, ed esercizi di tatto e contatto; uso dell'immaginazione e delle rappresentazioni simboliche, uso mirato e creativo del linguaggio, della mimica, dell'amplificazione.

Per questo nel counseling che io svolgo, vengono prese in considerazione anche altre modalità di espressione dell'essere umano ad esempio: gli atteggiamenti psicosomatici ed il rapporto corpo-mente, i segnali corporei e la incidenza di memorie cellulari, attitudini comportamentali, resistenze prodotte dagli ingorghi emotivi e lo sviluppo delle caratteristiche percettive energetiche e sensoriali, gli aspetti transpersonali del respiro, le componenti immaginative e gli stati di coscienza ampliata.